venerdì, agosto 12, 2005

Contaminazioni GM dalla Cina all'Australia

Strane, misteriose, diffuse contaminazioni. Colture GM che non dovrebbero essere tali, sementi biotech rimaste nei setacci di qualche ente di controllo scrupoloso. Nel mondo i campi di colture geneticamente modificate si diffondono anche senza avere bisogno di approvazioni statali.

E' il caso della Cina dove viene venduto riso transgenico (Bt) non approvato per la commercializzazione - denuncia un ente di controllo sugli OGM, GeneScan. Ma è anche quanto sta accadendo in Australia, dove sono state rinvenute tracce di canola GM (Topas 19/2 sviluppato dalla Bayer CropScience) in partite di canola che non dovrebbero contenerne. Gli agricoltori bio e convenzionali, insieme agli ambientalisti, chiedono al governo di intervenire al più presto. O lo status GM-free dell'Australia (che in realtà commercializza cotone GM) potrebbe diventare solo un ricordo.

Vedi sulla Cina GM Watch.
Sull'Australia, oltre a GM Watch, anche Consortium-bio.info (in italiano).


Leggi tutto!